Modelli Documenti presenta tante pagine di approfondimento per i documenti necessari alla gestione del proprio veicolo. Ricorsi e richieste di rimborso per le multe, guida al bollo auto.

La nuova normativa ha stabilito che il foglio rosa può essere rilasciato, da parte della Motorizzazione Civile, solo dopo che l’interessato ha superato l’esame teorico per conseguire la patente di guida. Il foglio rosa scade dopo sei mesi, in questo arco di tempo, l’intestatario ha due possibilità per superare l’esame di guida pratica del veicolo.

Il foglio rosa per la patente b è una specifica autorizzazione, grazie alla quale l’intestatario acquisisce il permesso di potersi esercitare alla guida di un veicolo. La normativa sul foglio rosa patente b ha subito un cambiamento dall’11 novembre 2010, infatti, prima di questa data il figlio rosa veniva consegnato a chiunque si era iscritto presso una scuola guida riconosciuta o la Motorizzazione Civile. Dopo la nuova norma il foglio rosa patente b è consegnato solo a coloro che hanno sostenuto e passato l’esame teorico della patente. Il foglio rosa patente b vale sei mesi, periodo entro il quale l’intestatario deve sostenere l’esame di guida pratica di un veicolo.

La variazione della residenza sulla patente di guida avviene nel momento in cui si presenta la richiesta di iscrizione anagrafica o cambio di abitazione presso gli uffici del comune di residenza. Infatti, oltre ai documenti richiesti per il cambio di residenza, i titolari di patente di guida dovranno compilare una apposito modulo in distribuzione presso gli uffici comunali.

La legge sancisce che quando un automobilista si mette alla guida di un veicolo deve obbligatoriamente avere degli specifici documenti auto, che vi ricordiamo di seguito.

La patente di guida di categoria B permette di guidare motoveicoli, autoveicoli adibiti per il trasporto di persone e cose, macchine agricole, macchine operatrici, tranne quelle considerate eccezionali e infine mezzi adibiti a servizi di emergenza, che però devono avere una massa complessiva a pieno carico non superiore a 3,5 tonnellate.

Guide

  • Assicurazione affitto casa: tutto quello che devi sapere

    I proprietari di immobili – che non siano la “prima casa” – trovano nell’affitto un investimento conveniente, ma sono anche consapevoli del rischio derivante dalla morosità dell’inquilino che non paga il canone d’affitto. Fino a qualche anno fa, l’unica “assicurazione” che i proprietari di un’abitazione pretendevano dall’inquilino era la caparra o più correttamente la cauzione del versamento anticipato di alcune mensilità (generalmente tre); oggi è sempre più frequente la stipula di appositi contratti di assicurazione affitto casa per tutelarsi da rischi e morosità. 

     
  • Come disdire un contratto di affitto?

    Tutti noi, o quasi tutti noi sarebbe più corretto dire, abbiamo almeno una volta avuto un immobile (sia ad uso abitativo che ad uso commerciale) che poi abbiamo dovuto lasciare. Le motivazioni, ovviamente, possono essere centinaia e centinaia ma indipendentemente da queste le cose devono esser fatte con criterio e quindi rispettando quelli che sono i ‘vincoli’ legislativi che sono previsti dal nostro Stato.

     

Moduli

Assicurazione affitto casa: tutto quello che devi sapere

I proprietari di immobili – che non siano la “prima casa” – trovano nell’affitto un investimento conveniente, ma sono anche consapevoli del rischio derivante dalla morosità dell’inquilino che non paga il canone d’affitto. Fino a qualche anno fa, l’unica “assicurazione” che i proprietari di un’abitazione pretendevano dall’inquilino era la caparra o più correttamente la cauzione del versamento anticipato di alcune mensilità (generalmente tre); oggi è sempre più frequente la stipula di appositi contratti di assicurazione affitto casa per tutelarsi da rischi e morosità.