Le tipologie di contratti di lavoro sono molto diverse tra di loro; per ognuna infatti esistono dei moduli precisi da compilare e da firmare. Quando si stipula un contratto di lavoro si dovrà inoltre prestare molta attenzione alla tipologia di documento che si andrà a firmare.

Tra i documenti utili alla stipula del contratto di lavoro stesso saranno anche necessari diversi dati del futuro lavoratore e un documento di riconoscimento valido come carta d'identità, passaporto ecc.

Il “Job on Call” o contratto di lavoro intermittente

Cos’è un contratto di lavoro a chiamata o intermittente, che dir si voglia? Come possiamo apprendere dal sito ufficiale dell’INPS, si tratta di un contratto di lavoro subordinato con il quale il lavoratore si mette a disposizione del datore di lavoro per svolgere prestazioni di carattere discontinuo o intermittente, individuate dalla contrattazione collettiva nazionale o territoriale, ovvero per periodi predeterminati nell'arco della settimana, del mese o dell'anno.

Con questo tipo di contratto si regolamenta quindi, in modo definitivo, il lavoro svolto saltuariamente e rispetto al quale vengono emesse fatture a fronte del compenso.

Più in particolare sono previste due forme:

  • Lavoro a chiamata (o intermittente o job on call) con obbligo di corrispondere una indennità di disponibilità se il lavoratore ha scelto di essere vincolato alla chiamata del datore di lavoro.
  • Lavoro a chiamata (o intermittente o job on call) senza obbligo di corrispondere una indennità di disponibilità se il lavoratore ha scelto di non essere vincolato alla chiamata del datore di lavoro.

SOGGETTI INTERESSATI

  • Può essere stipulato da qualunque lavoratore
  • Può essere stipulato da qualunque impresa ad eccezione di quelle che non abbiano effettuato la valutazione dei rischi prevista dalla legge sulla sicurezza sul lavoro (Dlgs 626/1994).
  • Non può essere stipulato dalla Pubblica Amministrazione

CARATTERISTICHE

Può essere utilizzato:

  • per lo svolgimento di prestazioni di carattere discontinuo o intermittente secondo le esigenze
  • individuate dai contratti collettivi stipulati da associazioni dei datori e dei prestatori di lavoro comparativamente più rappresentative sul piano nazionale o territoriale (ATTUAZIONE);
  • per periodi predeterminati nell'arco della settimana, del mese o dell'anno (week-end, ferie estive, vacanze pasquali o natalizie);
  • in via sperimentale con soggetti in stato di disoccupazione con meno di 25 anni di età ovvero con
  • lavoratori con più di 45 anni di età, anche pensionati (non è necessario uno stato di disoccupazione o
  • inoccupazione di lunga durata).

Copia del contratto di lavoro a chiamata

colloquio di lavoro social recruiting buone pratiche

Nei casi di contratti di lavoro a chiamata, detto anche intermittente, un esempio di documento da redigere potrebbe essere il seguente:

Oggi gg/mm/aaaa

viene stipulato il presente contratto di lavoro intermittente tra:

Datore di lavoro:_______________________________________________________

codice fiscale/partita Iva ___ ____________________________ (eventualmente) nella persona

del legale rappresentante_______________________________________, di seguito indicato «datore di lavoro»;

e il

Lavoratore:______________________________________nato il ____________________

a _____________________________ e residente in___________________________________

via ____________________________ _________n _____

codice fiscale _____________________________________, di seguito indicato «lavoratore»;

• ai sensi e per gli effetti delle disposizioni previste al titolo V dei decreto legislativo n.276/03; tenendo conto delle indicazioni fornite dal contratto collettivo applicato dal datore di lavoro;

Durata

Contratto a tempo indeterminato con decorrenza dal________________

Contratto a tempo determinato con decorrenza dal _____________ e scadenza al ___________

Forma del contratto

il contratto è stipulato per lo svolgimento di prestazioni di lavoro: (barrare la casella relativa

all'ipotesi che ricorre) __________________________________________________________(descrivere ipotesi che ne giustifica la stipulazione)

secondo l'esigenza individuata dal contratto collettivo nazionale/territoriale del settore _____________________stipulato da___________________________

  • rese da soggetto in stato di disoccupazione con meno di 25 anni d'età;
  • rese da soggetto con più di 45 anni di età, espulso dal ciclo produttivo;
  • da rendersi il fine settimana,
  • da rendersi nei periodi delle ferie estive;
  • da rendersi nel periodo delle vacanze natalizie;
  • da rendersi nel periodo delle vacanze pasquali;
  • ______________ (altra ipotesi prevista dal contratto collettivo nazionale o territoriale).

Garanzia di disponibilità durante il lavoro a chiamata

Per tutta la durata del presente contratto il lavoratore:

  • garantisce al datore di lavoro la disponibilità in attesa di utilizzazione.
  • non garantisce al datore di lavoro la disponibilità in attesa di utilizzazione.

Forme e modalità di chiamata nel contratto

Il datore di lavoro è legittimato a richiedere l'esecuzione della prestazione di lavoro, nel rispetto del preavviso, con le seguenti modalità:

  • in forma scritta
  • verbale
  • telefonica

Disponibilità

Il lavoratore garantisce la disponibilità all’indirizzo ______________________________________

si obbliga a rispondere alla chiamata del datore di lavoro con preavviso di ____ giorno/i

lavorativo/i.

Letto, approvato e sottoscritto dalle parti

Il datore di lavoro

_________________________

II lavoratore

_____________________________

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Altri articoli che potrebbero interessarti

Comunicazione cambio residenza a fornitori e clienti

carta identita espatrio

Un evento come il trasloco dalla propria abitazione, o del proprio ufficio, implica come conseguenza principale il cambiamento dell'indirizzo di residenza o, quanto meno, del domicilio. Uno degli adempimenti burocratici più importanti da compiere, quindi, dopo che si è effettuato un trasferimento, è quello di comunicare a tutta una serie di persone e società il nuovo indirizzo, per essere sempre reperibili.

Raccomandata 1: ecco come compilare correttamente il modulo

Immagine esemplificativa per l'articolo che tratta del Il Modulo della Raccomandata 1

Sebbene al giorno d’oggi la tecnologia di internet e dei computer permette di effettuare comunicazioni in tempo reale, in alcuni casi si ha ancora necessità di spedire materialmente lettere e pacchi importanti. E da questo punto di vista, le Poste Italiane, col trascorrere del tempo, hanno migliorato e velocizzato i loro servizi. Uno dei più rapidi ed efficaci è quello fornito dalla cosiddetta Raccomandata 1.