Sebbene al giorno d’oggi la tecnologia di internet e dei computer permette di effettuare comunicazioni in tempo reale, in alcuni casi si ha ancora necessità di spedire materialmente lettere e pacchi importanti. E da questo punto di vista, le Poste Italiane, col trascorrere del tempo, hanno migliorato e velocizzato i loro servizi. Uno dei più rapidi ed efficaci è quello fornito dalla cosiddetta Raccomandata 1.

Questa è, in pratica, un servizio spedizione di raccomandata tradizionale e quindi con tutti i vantaggi ad essa relativi, ma in versione velocizzata. Infatti, mentre per la spedizione ed il recapito del modello ordinario di raccomandata occorrono dai 5 ai 10 giorni lavorativi, tale modello più rapido permette la consegna, almeno teorica, il giorno lavorativo (da qui il significato del numero 1) successivo a quello della spedizione dello stesso. Cerchiamo comunque di conoscere meglio come funzioni questo servizio davvero utile.

La sua modalità di funzionamento

Come abbiamo accennato, questo servizio permette di spedire lettere, pacchi e ogni tipo di documentazione e di consegnarla entro un giorno dalla sua accettazione e spedizione da parte dell’ufficio postale. In realtà, bisogna subito chiarirlo, il termine di un giorno parte dal momento in cui la raccomandata giunge presso il centro di meccanizzazione postale più vicino.

Comunque, tale servizio tende ad essere utilizzatissimo soprattutto dai professionisti (come gli avvocati ad esempio), che devono inviare materiale importante e con una certa urgenza. Una volta spedita, vengono effettuati due tentativi di consegna. Nel caso questi andassero a vuoto, nella cassetta postale del destinatario viene lasciato un avviso di giacenza che indica, tra le altre cose, anche l’ufficio in cui è possibile ritirare la raccomandata nei successivi 15 giorni. Trascorsi questi, la stessa verrà rispedita gratuitamente al mittente.

Un altro vantaggio di questo genere di servizio, a parte la sua velocità di consegna, è la sua tracciabilità. Infatti, il mittente ha a disposizione diversi modi e strumenti attraverso cui monitorare l’andamento della sua spedizione: chiamando un numero verde delle Poste Italiane oppure collegandosi al sito internet delle stesse (e digitando un codice nell’area Ricerca Spedizioni) o, ancora, attraverso una App specifica scaricabile sul proprio smartphone.

Inoltre, giusto sottolinearlo anche se probabilmente è il metodo meno utilizzato, è possibile monitorare lo status della propria spedizione inviando un sms al numero 3424072165 inserendo come testo il codice della Raccomandata sulla quale vogliamo ottenere delle informazioni. Una volta inviato il messaggio bisognerà attendere un paio di minuti per ricevere la risposta direttamente sul nostro smartphone.

Caratteristiche e costi

Con la Raccomandata 1, tuttavia, è possibile inviare soltanto lettere o pacchi entro un certo limite di peso e di grandezza e comunque tra i 20 grammi ed i 2 chilogrammi. All’interno, inoltre, non è possibile inserire denaro, oggetti preziosi o di valore. Per coloro che necessitassero di avere anche una prova che la consegna sia realmente avvenuta e la spedizione realizzata con successo, è possibile usufruire di un servizio aggiuntivo: la prova di consegna.

Questa, pagando un prezzo maggiorato, permette al mittente di ricevere indietro una cartolina di consegna, che il postino avrà fatto firmare debitamente al destinatario della raccomandata. Naturalmente sia quella veloce che quella con tale cartolina particolare hanno valore legale, con le conseguenze giuridiche e normative relative. Come, ad esempio, l’interruzione della prescrizione o la messa in mora.

Per quanto riguarda i costi, questi variano in base alla tipologia scelta (tra quella ordinaria oppure con la prova di consegna) ed al peso della spedizione. Si parte dai 6,90 Euro per quelle fino a 20 grammi, per passare poi agli scaglioni successivi a 9,90 Euro (tra 20 e 100 grammi), a 11,50 (tra 100 e 350 grammi) ed ai 18,80 per quelle dai 350 grammi fino ai 2 chilogrammi. Come accennato, con la cartolina di avvenuta consegna, il servizio ha costi maggiori.

Eventuali indennizzi a disposizione degli utenti

Questi sono previsti unicamente in caso di ritardata o mancata consegna, mentre non sono ammessi in caso di smarrimento della spedizione. Per il tentativo di consegna tra il 3° ed il 15° giorno successivo a quello della spedizione, le poste rimborsano una cifra di circa una volta e mezza quella del servizio, oltre all’Iva. Per una consegna superiore al 15° giorno o nell’ipotesi di danneggiamento o mancato recapito, si ha diritto a ricevere un rimborso di 100 Euro.

Cosa potere spedire

Il servizio postale di Raccomandata 1 è il servizio che oseremo definire ideale per, come detto, spedire in modo assolutamente celere quelle che sono lettere, quelli che sono documenti o comunicazioni. Per potere usufruire di questo servizio ovviamente c’è un piccolo paletto da dovere rispettare: il non superare, come peso specifico, quello dei due chilogrammi. A questo punto è lecito domandarsi il come mai una lettera o una comunicazione non possa pesare così tanto e la risposta è estremamente semplice in quanto con la Raccomandata 1, e come detto precedentemente, non è possibile spedire e quindi consegnare merci di diversa natura come oggetti preziosi, del denaro, titoli e carte che sono di valore e via discorrendo.
Ovviamente, come è normale che sia, non è possibile inviare materiali che sono in contrasto con le disposizioni che vi sono ad oggi in vigore e pertanto non possono essere recapitati oggetti come esplosivi o materiale infiammabile (in un senso più ampio quindi non è possibile inviare materiale che potrebbe arrecare danno alle persone e alle cose). Tra queste, e non deve sembrare un’esagerazione, vi rientrano anche le batterie al litio, siano esse sfuse, imballate e/o impacchettate.

Nel caso in cui decidessimo di spedire qualcosa come un minimo di sei pezzi arrivando ad un massimo di venti in un’unica soluzione è altamente consigliato usufruire della distinta di spedizione in modo tale da poter riportare tutti i dettagli degli invii su di un unico documento.

La copertura

Immagine esemplificativa per l'articolo che tratta del Il Modulo della Raccomandata 1

Essendo un servizio offerto dalle Poste Italiane quello della Raccomandata 1 è un servizio che ovviamente è accessibile a tutti. Chiunque, sia quindi un soggetto minorenne quanto maggiorenne, può recarsi presso un ufficio postale e procedere con l’inoltro della Raccomandata ma onde evitare spiacevoli sorprese in loco, e quindi aspettare pazientemente il proprio turno senza poi risolvere nulla, è altamente consigliato recarsi sul sito ufficiale delle Poste Italiane e verificare la copertura del servizio in base a dove vogliamo inviare la raccomandata stessa.
Inutile specificare, sia chiaro, che quasi tutto il territorio nazionale è coperto da tale servizio ma vi sono ancora delle piccolissime zone del belpaese dove non è possibile consegnare attendendo un solo giorno lavorativo.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group