Già da qualche anno, ormai, in Italia vi è l’obbligo della fatturazione elettronica, tuttavia per i professionisti che devono emettere questo importante documento di natura fiscale, non sempre è facile riuscire ad individuare il software per la fatturazione elettronica più adatto alle proprie esigenze o necessità. Comunque, prima di andare ad analizzare i vari programmi disponibili sul mercato, spieghiamo in sintesi cosa si intende con fatturazione elettronica.

In pratica, dal 1° gennaio 2019 è obbligatorio, per prestazioni di servizi o cessioni di beni effettuate tra soggetti residenti oppure stabiliti nel nostro Paese, l’emissione di una fattura elettronica anziché di quella tradizionale cartacea. E tale obbligatorietà interessa cessioni di beni e prestazioni sia tra professionisti operatori Iva (operazioni B2B) che tra un professionista operatore Iva e un consumatore finale (operazioni B2C).

Per eseguire tale obbligo fiscale, è necessario avere a disposizione quindi un computer o un dispositivo elettronico (smartphone o tablet) ed un programma apposito, che possa trasmettere tutte le informazioni al cosiddetto Sistema di Interscambio (SdI). Quest’ultimo è una piattaforma, che verificherà che la fattura contenga tutte le informazioni corrette per la sua validità e sia trasmessa al cliente, per via elettronica. Andiamo adesso a fare una panoramica sui software per la fatturazione elettronica.

Software per la fatturazione elettronica in versione gratuita

Sebbene siano gratuiti, vi sono programmi per l’emissione di fattura elettronica ottimi e affidabili, che semplificano al massimo la procedura di invio di tali documenti, soprattutto per coloro che non devono emetterne un consistente numero. Tra i software per la fatturazione elettronica, vi è quello fornito direttamente dall’Agenzia delle Entrate (AdE). Questo programma consente di compilare delle fatture attraverso alcune domande, che determinano il file XML che poi dovrà essere inviato allo stesso ente statale.

Tuttavia, prima di scaricare questo programma dal sito dell’AdE, è necessario avere sul proprio computer il software Java. Quando presente sul proprio PC, si può avviare il download del programma dell’AdE. Una volta ultimato, si apra il file FEL18.jnlp e si clicchi sui tasti “Esegui” e “Avanti”, per concludere l’installazione. Il software adesso si può utilizzare. Inseriti tutti i dati necessari, esso eseguirà una verifica per eventuali errori di inserimento. Finito questo controllo, la fattura si potrà inviare all’ente statale e salvare.

Altro software per la fatturazione elettronica gratuito è Assoinvoice, un programma che consente tuttavia la sola visualizzazione delle fatture elettroniche e non la loro creazione. Esso è disponibile per sistemi Windows, macOS e Linux. Una volta scaricato il programma disponibile dal proprio sito internet, si apra il file “.exe” e si accettino tutti i termini del contratto. Conclusa l’installazione, si può usare immediatamente l’applicazione.

Software per fatturazione elettronica a pagamento

across bolletta

Diversi software per la fatturazione elettronica di questo genere sono di assoluto livello e sono particolarmente utili per quei professionisti che emettono fatture elettroniche in modo frequente. Spesso si tratta di programmi “all-in-one", utilizzabili direttamente dal browser e che consentono, inoltre, di inviare all’Agenzia delle Entrate tutte le fatture emesse. Soluzioni davvero all’avanguardia e di semplice uso.

Tra i più diffusi e noti, vi è il software per la fatturazione elettronica Aruba, che consente la gestione di tutto il processo di fatturazione: dalla creazione della fattura al suo invio, oltre che stampa ed archiviazione. Questo programma funziona via web, quindi non serve installare nulla sul proprio computer. Il costo di questo software è di 25 €+Iva annui, con un Gb di spazio per l’archiviazione online. Con 600 €+Iva annui, si può invece avere un account Premium di fatturazione elettronica, per una gestione multifunzionale.

Altro software per la fatturazione elettronica apprezzato è Legalinvoice, che funziona anch’esso via web. Tale software è disponibile in due versioni, “Start” e “Pro”, che si rivolgono a tipologie differenti di utenti, offrendo comunque un servizio completo ambedue. La versione Start si indirizza ad agricoltori, artigiani, commercianti e partite Iva, per la gestione delle fatture con la P.A. ed i privati (B2B). Il suo costo è di 4 €+Iva al mese, per massimo 200 fatture scambiate col SdI. È disponibile una prova gratuita di 6 mesi.

La versione Pro, invece, si indirizza a società e studi, che già hanno un software gestionale per le fatture elettroniche, ma vogliono utilizzare uno strumento efficiente per gestire fatture B2B, senza dover modificare il software in uso. È possibile usufruire di un periodo di prova gratuito di 6 mesi, al termine del quale si può utilizzare il software per la fatturazione elettronica pagando 7 €+Iva al mese per la gestione di 400 documenti (tra fatture, DDT e altro) inviati o ricevuti dal SdI. 

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group